“Caro Babbo Natale…”

Premessa: tutto quello che consiglio in questo articolo non è stato sponsorizzato e nemmeno sono stato pagato per inserire prodotti specifici… semplicemente, ogni anno mi piace cercare qualcosa di meglio del solito paio di calzini.


Important
(risposta: questa


E pazienza se anche non siete stati bravi (i traversi sono compresi nelle buone azioni), qualcosa di vostro gradimento troverete… e poi che gusto c’è nel regalare buoni acquisto, dai?




Riviste (€5 ÷ €20)



Siccome mi piacciono le auto e mi piace leggere è incredibile che vi consigli di donare riviste, vero?

Per esempio, sono sempre incuriosito da come i giornali del passato abbiano parlato delle mie auto o moto; è un modo per capire l’evoluzione dei veicoli avvenuta negli anni e conoscere meglio cosa ho per le mani.

Che siano le rigorose prove di Quattroruote o i confronti di Evo, per tutte le auto di vostro interesse troverete della documentazione ed eBay/Subito/Kijiji in questo sono i vostri miglior amici: da annate complete alla singola copia si trova tutto, quasi sempre in ottime condizioni e a prezzi decisamente abbordabili.

Il pensiero perfetto, quel genere di cosa che fa dire “oh, vedo che anche tu sei un uomo di cultura”.

Lego custom by Jonathan Elliott (€10 ÷ €40)



I Lego non si rompono, sono eterni e tanti di noi ci hanno giocato da piccoli.

Tra le innumerevoli proposte fan-made che non escono dai file di Lego Digital Designer, qualcuno che le trasporta nella realtà c’è e risponde al nome di Jonathan Elliott.

I suoi lavori mi piacciono tantissimo perchè sono fedeli e si avvicinano, come ideologia, più al modellismo che al gioco; dimensioni contenute (circa 130 x 50 mm) e catalogo che spazia dalla Lamborghini Miura alla Porsche Cayman GT4 per accontentare i gusti di tutti… o quasi, non ho ancora visto la mia amica Avantime.

Due i modi per comprare i suoi kit: acquistarne le istruzioni a $10 (che comprendono la lista di pezzi necessari eventualmente reperibili su bricklink) oppure l’intero set a $35, nel primo caso la gamma dei modelli è molto più ampia, in caso cerchiate qualcosa di meno mainstream.

Gancio traino (€20 ÷ €50), manometro (€25 ÷ 70)

XSMas-trackday XSMas-trackday
XSMas-trackday XSMas-trackday



Il prossimo che, durante un track day, esce di pista e fa perdere tempo ai commissari perchè non ha montato un gancio traino si meriterà giustamente dell’asino: montare qualcosa che permetta il recupero del veicolo è obbligatorio fin dal primo centimetro della pit lane, quindi va fatto.

Fisso o in tessuto dipende dalle vostre preferenze: l’importante è acquistare componenti originali, solidi e soprattutto fissarli correttamente al telaio (a meno che non vogliate farvi strappare il paraurti); praticamente ogni azienda che tratta di componentistica per competizioni ne ha uno a catalogo, basta una rapida ricerca sul WWW.

Altro strumento fondamentale per un trackdayista, reperibile con gli stessi modi di cui sopra, è il manometro per controllare la pressione delle gomme… se si ignora questo parametro succedono cose poco simpatiche, come testimonia il giovinastro con la MX-5 in questo video.

Non ne serve uno particolarmente costoso, ma mi sento di sconsigliarvi quelli che hanno l’attacco per la valvola della gomma ad angolo retto (come quello della foto: l’ho comprato, è scomodo): assieme a un gancio traino costituiscono un buon “track day starter pack” per chi è agli inizi o continuare a scroccare l’attrezzatura agli amici.

Segnalibro guarnizione testata (€10)



Lo considero l’acquisto personale dell’anno, surclassando anche il poker di Pozza Alpenscooter, il set di Campagnolo Ragno e il Cagiva Supercity 125 di qualche mese fa.

Curiosamente i segnalibri presenti su eBay sono dedicati (quasi) esclusivamente alle auto inglesi, non affatto famose per avere problemi alle guarnizioni di testa.

La varietà a disposizione non è incredibile, vero, però c’è quello che ricalca la tristemente famosa guarnizione del quattro cilindri Hillman Imp quindi sono già contento; per le persone con gusti normali cito i quattro cilindri Mini e Ford (Escort, Cortina, Anglia) e gli straight-six Jaguar.

Simpatico, economico e ben realizzato: perfetto se avete un amico caduto suo malgrado nel tunnel delle auto d’epoca inglesi.

Retrogame (€5 ÷ €tanti)



Ammetto che inserire dei titoli PS3/XBox 360 (e addirittura XBox One) in questa foto è stato quasi traumatizzante, per me il retrogame si ferma agli anni ’90.

Tra Forza Horizon 2 (best Horizon assieme al quarto) che ha terminato il suo ciclo vitale nel 2018 e Driver San Francisco, apparentemente più difficile da giocare di quanto si possa pensare, il concetto di “vecchio” è probabilmente cambiato.

Non è questo il momento per parlare di videogiochi in maniera esaustiva, quindi due regole di base: le gemme rare sono valide solo se riescono ancora oggi a divertire, mentre le classiche killer application sono sempre ben accette.

Se vincere facile con i Gran Turismo non fa per voi andate in cerca di Blur (Mario Kart con auto reali) o dell’ottimo GT Legends per PC (disponibile su Steam, guardate quanti e quali mod sono state create negli anni)… attenzione infine a regalare F355 Challenge, c’è la concreta possibilità che il vostro amico odi quel frustrante arcade; come con le riviste, i siti di e-commerce sono il vostro terreno di ricerca ideale.

Illustrazioni (€30÷€260)



Mi piacerebbe regalare opere di Umberto Boccioni, ma qualcuno potrebbe scambiare i quadri futuristi per scarabocchi infantili… e poi non sono ricco, quindi la scelta si sposta sulle illustrazioni.

Adoro quelle più minimali e, più in generale, trovo siano ottime per un garage o una stanza studio bisognosa di vivacità.

Nonostante Petrolified abbia ridotto la varietà dello shop se cercate qualcosa riguardante Pagani è il posto giusto, non smetterò mai di amare il modo in cui Ricardo Santos gioca con le livree e i colori (in casa ho appeso la bellissima stampa dedicata al “Principe” François Cevert), Guy Allen è il creatore del personaggio Felix Petrol (miglior personaggio dei fumetti ever) quindi ogni cosa che disegna mi piace automaticamente, infine se il prezzo non è un problema e vi piacciono le locandine delle competizioni anni ’50-’60 apprezzerete i disegni di Tim Layzell.

Dai, non c’è paragone con le solite targhe e finti cartelli stradali che si trovano su eBay.

Calzini incredibili (€8 ÷ €50)



… e invece vi metto pure i calzini!

Offrirli in dono è la tradizione più natalizia che ci sia, altro che tombola con i nonni: però stavolta le assurde fantasie hanno qualcosa di familiare.

Con i calzini di Heel Tread, prodotti in Portogallo (80% cotone) e ispirati dalle livree e auto più conosciute di sempre, potrete mostrare a tutti la vostra passione più grande… sperate che gli altri colgano le citazioni altrimenti sarà un tripudio di “ma come ti vesti?!“.

Si spazia da pattern sobri come il tartan-simbolo della Golf GTI al meraviglioso disegno ispirato alla multicolore Benetton B186.
I miei preferiti? Sicuramente quelli della linea Grand Touring, molto meno appariscente e la più elegante di tutte; prezzi da €8 per un paio di calzini corti a €50 per cinque paia di GT lunghi.

Questi erano soltanto alcuni consigli, ovviamente sapete meglio di me cosa regalare tenendo ben presente budget disponibile e necessità dei vostri cari/amici.

Anni di track day senza aver mai acquistato un paio di guanti?
Un paio di bellissimi Vitaloni Californian per la macchina d’epoca?
La sua MX-5 NC ha sbronzinato?

In questi casi sapete già cosa fare (nell’ultimo, pacche sulle spalle e miriadi di “te l’avevo detto!”), intanto buona caccia… è ancora presto per farsi gli auguri.

Alessandro Bezzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.